Cervelli 'n Fuga




Non pensate io sia una fanatica. Questa mi è stata dedicata da una delle tante persone splendide che popolano gli aerei Alitalia: lei è davvero speciale, la mia amica Alessandra Gazzolo, la poetessa volante che ha voluto dedicare a noi due, (Alessandra ed io), galline in fuga, la sua ultima creazione. E io che sono una sua fan, mi lusingo e mi commuovo. Grazie sorè. (ho avuto il permesso di pubblicarla)

“E questa è per le mie amiche Alessandra Chillari e Francesca Strino, che hanno deciso di mollarci qui! Best wishes!

CERVELLI 'N FUGA

Torni a casa, disfi la valiggia,
l'accantoni, è 'na giornata griggia.
Fa fatica riconosce dopo anni
che nun te trovi più drento 'sti panni.
Allora te toji 'sta seconda pelle
che 'nsieme a te n'ha viste brutte e belle.
Fa' passa' er momento è 'n' ovvietà
ma se diventa poi n' eternità,
mo pe' questo, mo pe' quer motivo,
c'hai er fiatone, nun vedi mai l'arivo.
Nun vòi sputa' ner piatto ndo hai magnato,
quello fino a ieri l'hai onorato.
Ma mo pe' fa' 'n confronto quasi rozzo
te pare d'esse finito drento 'n pozzo.
Scivoli 'n basso, nun se vede luce,
'n balia de chi er gioco lo conduce.
Elementare capi' la tua giustifica,
so' anni che nun trovi 'na gratifica.
Quinni tu decidi d'usci' fori,
provanno a respiratte artri odori.
E mo questi qua ch'hanno ottenuto?
De perde er mejo ch'abbiano avuto.
Perché 'n' azzienda è fatta de persone,
cor sudore, mattone su mattone.
Si vòi te pòi gira dall'artra parte
pe' nun vede' che ormai è fatta de carte.
Io rimango drento a 'sto castello,
penziero rivorto a gente cor cervello,
amiche, sorelle, so' persone serie:
si crolla, veniteme a cerca' ne le macerie!

ALESSANDRA GAZZOLO"

Commenti